Territorio

La zona di Montecucco
L’Agricola Ribusieri sorge a Montecucco, nel comune di Cinigiano, a pochi passi dallo splendido comprensorio del Monte Amiata.
La presenza del Monte Amiata crea condizioni climatiche favorevoli per la coltura della vite e dell’olivo nelle colline che digradano verso la valle dell’Ombrone, così come la Montagna stessa è terreno ideale di altri prodotti: la castagna, il pecorino, la carne di vitellone bianco, il miele, il tartufo, i funghi, lo zafferano, il biscotto salato, il salame e la salsiccia di cinghiale.
La zona di produzione si colloca all’interno della provincia di Grosseto, in un’area particolarmente vocata alla produzione di vini di qualita’, comprendente i comuni di Cinigiano, Campagnatico, Civitella Paganico e parte dei comuni di Castel del Piano, Arcidosso, Seggiano e Roccalbegna.
Il contesto vitivinicolo è estremamente qualificato: questa zona è, infatti, circondata da denominazioni prestigiose come Brunello di Montalcino, Morellino di Scansano, S. Antimo e Monteregio di MassaMarittima.

Il monte Amiata
La zona del Monte Amiata è racchiusa fra le province di Grosseto e Siena nella piana della verdeggiante Maremma. Il Monte Amiata è un antico vulcano spento che domina le valli d’Orcia e di Paglia, circondato da un zona ricca di sorgenti e piccoli laghi di origine vulcanica.
Il panorama che si può osservare dalla vetta del monte è uno dei più belli e impressionanti di tutta l’Italia centrale, specialmente nelle giornate invernali o con condizioni atmosferiche favorevoli. Nelle giornate di cielo limpido e clima ventoso sono visibili i laghi di Bolsena e il Trasimeno, alcune isole dell’arcipelago Toscano, la pianura di Maremma, le colline Metallifere e del Chianti, fino alle alture dell’Umbria, della Sabina e persino la città di Roma.
Sulla Vetta del monte si erge una croce monumentale in ferro battuto, alta 22 metri, che ne rappresenta il punto di riferimento, poiché è visibile sia dalle pianure sia dalle vallate circostanti fino al mar Tirreno, all’Umbria e alla Val di Chiana. Camminando per i verdeggianti e rilassanti sentieri che partono dai rifugi rimasti e si inoltrano nei boschi si giunge alla vetta più alta del monte, dove è installata una statua della Madonna degli “scout”.
A pochi chilometri di distanza sono facilmente raggiungibili: Montalcino, Pienza, Montepulciano, Chianciano, Pitigliano, Sovana e gli avamposti collinari della Maremma come Cinigiano, Scansano, Massa Marittima.